Tratto da www.aos.org.

Questa specie, un’estrema rarità, è scomparsa dalla coltivazione due volte; la prima poco dopo la sua scoperta ad Ambon intorno al 1854 da un naturalista inglese. Fu scoperto di nuovo nel 1895 da un collezionista che lavorava per la ditta Sanders e rimase in coltivazione fino al 1931, anche se in numero estremamente limitato. Poco tempo fa la specie è stata reintrodotta negli Stati Uniti attraverso una popolazione di semenzali allevata da Michael Ooi di Leng Sun Orchids di Penang, in Malesia. Almeno due di queste piantine; uno acquistata alla World Orchid Conference di Miami, in Florida nel 2008 e una acquistata al Santa Barbara International Orchid Show nel marzo di quest’anno, hanno raggiunto dimensioni di fioritura.

La specie è endemica dell’isola di Ambon e delle isole vicine nel Mare di Banda e appartiene alla sezione di Schlechter Euphlebium (la sezione di JJ Smith Fugacia significa fugace) ed è l’unico membro della sezione ad avere più di un fiore per infiorescenza. La maggior parte delle specie nel genere ha pseudobulbi angolari, clavati (a forma di clava) (piatti nel caso di Den oro bulatum) con due o tre foglie vicino all’apice della crescita. Su di una pianta adulta di Den. Amboinense gli pseudobulbi  raggiungono circa 50 cm di altezza con due o tre foglie di circa 6 cm  e circa 2,5 cm di larghezza . I fiori, fino a quattro per infiorescenza in Den. Amboinense, sono prodotti su racemi molto brevi da una fossa del nodo sul lato piuttosto che dall’angolo degli pseudobulbi .  Sia gli pseudobulbi senza foglie che gli pseudobulbi con foglie sono in grado di produrre fiori. I fiori di Den. Amboinense sono lunghi fino a 20 cm  , i petali e i sepali a forma di nastro sono appiattiti.  I fiori si aprono poco dopo la mezzanotte e, come indica il nome della sezione, sono completamente chiusi dopo il tramonto. I fiori appena aperti sono bianchi come le ossa , ma nel pomeriggio progredisce il colore e subisce una lenta variazione fino a una tonalità pallida di arancio brunito,subito prima che il fiore collassi completamente. Insieme a questo cambiamento di colore c’è un netto cambiamento nel profumo, che inizia a sapere di  muffa.

Poco si sa riguardo a questa specie ma sulla base del suo habitat e di quello delle altre specie nella sezione, questa specie di pianura dovrebbe essere coltivata costantemente calda con umidità costante ma con ottimo drenaggio  ed evitare di farla completamente asciugare.

Pianta alta circa 20 cm con 4 pseudobulbi senza foglie e senza radici,acquistata nel 2013,invasata con poco sfagno in un cestino da 6 cm di diam. e posizionata in serra calda.

ha sviluppato 1 pseudobulbo all anno ,ed ogni anno sempre piu alto del precedente, per 1 volta ha provato ad emettere un getto floreale ma l’ha abortito.

questa postata è la sua prima fioritura,ed a distanza di circa un mese fiorirà da un altro pseudobulbo.

Pianta facile, ha bisogno di caldo ,umidità ed una buona luce.    I fiori durano meno di 24 ore.